salta menù

Home page

Italiano English Français Español Deutsche Νεοελληνική Português Nederlands Dansk Polski Română Russkiĭ عريي  中文版本 日本語 

Facebook Twitter 

Sistema dei Parchi del Lazio

.  Home  .  Ente Parco  .  Servizi  .  News  .  Ambiente e Territorio  .  Vivere il Parco  .  Foto e Video  .

 Cerca nel sito Mappa del sito

Ente Parco  »  Piano di Assetto

««|


Piano di Assetto del Parco Valle del Treja


Il Parco Regionale Valle del Treja, nel 1998 aveva affidato la redazione del progetto di Piano del Parco all’arch. Rinaldo Sebasti, Piano adottato nel 2002 insieme al Regolamento del Parco e trasmesso alla Regione Lazio per gli adempimenti successivi.

Il Piano è stato poi depositato per 40 giorni presso la sede del Consorzio, gli uffici della Regione Lazio, delle Province di Roma e Viterbo, dei Comuni di Mazzano Romano e Calcata, affinché chiunque potesse prenderne visione e presentare eventuali osservazioni scritte all’Ente di Gestione, ma nei termini di legge, all’Ente gestore non ne sono pervenute.


Elaborati del Piano


Titolo

--

Inquadramento geologico geomorfologico

Storia degli insediamenti nella zona del Parco Suburbano Valle del Treja

Aspetti faunistici

Delimitazione Parco su base catastale (1:5.000)

Tavv. 1.2A/B

Delimitazione Parco su base catastale – Allegato 1.A con catastali aggiornati del Comune di Mazzano Romano (scala 1:5.000)

Tavv. 1.2A/B

Aree contigue art. 10 L. R. 29/97 (scala 1:25.000)

Tav. 1.3

Carta dell’uso del suolo (scala 1:5.000)

Tavv. 2A/B

Carta della naturalità (scala 1:10.000)

Tav. 3.2

Carta degli habitat e del loro valore faunistico (scala 1:10.000)

Tav. 3.3

Carta geologica (scala 1:10.000)

Tav. 4.1

Carta geomorfologia (scala 1:10.000)

Tav. 4.2

Vincoli (scala 1:10.000)

Tav. 5

Estratto del Piano Territoriale Paesistico (scala 1:10.000)

Tav. 6

Sintesi: Conservazione (scala 1:5.000)

Tavv. 7A/B

Indicazione delle proprietà (scala 1:5.000)

Tavv. 8A/B

Strumenti urbanistici (scala 1:10.000)

Tav. 9

Sintesi uso (scala 1:5.000)

Tavv. 10A/B

Sintesi: Conservazione/uso (scala 1:5.000)

Tavv. 11A/B

Piano dell’area naturale protetta (ex art. 26 L.R. 6 ottobre 1997, n. 29) (scala 1:5.000)

Tavv. 12A/B

Percorsi e aree attrezzate (scala 1:5.000)

Tavv. 13A/B

Attrezzature e servizi – Elenco progetti di massima (scala 1:5.000)

Tavv. 14A/B

Proposte di modifiche ed integrazioni al P.T.P. (scala 1:10.000)

Tav. 15

Modifiche ed integrazioni al P.R.G. (scala 1:5.000)

Tavv. 16A/B

Relazione comprendente:
Analisi dei caratteri preesistenti nell’area del Parco - 1
Integrazione del Piano del Parco con piani e programmi di altri Enti pubblici - 2
Norme Tecniche di Attuazione (NTA) - 3
Analisi delle utenze e linee generali d’intervento - 4
Linee programmatiche d’indirizzo - 5
Programma di attuazione del Piano del Parco – Relazione Finanziaria - 6

Regolamento per la disciplina delle attività e dell’uso del territorio

Norme di attuazione delle zone dell’area naturale protetta

Delimitazione del Parco su base aerofotogrammetria

Tavv. 1.2A/B

Tavole aggiuntive (scala 1:5.000)

Piano dell’area naturale protetta – Tavole aggiuntive a colori (scala 1:5.000)

Tavv. 1.2A/B


La Regione ha dunque avviato la fase istruttoria, evidenziando all’Ente di gestione, nel 2006, la necessità di eseguire integrazioni alle analisi naturalistiche e indicando la possibilità di procedere ad ampliamenti del perimetro proposto nel Piano e a una diversa zonizzazione interna. Ciò in considerazione sia della possibilità di realizzare connessioni con aree limitrofe già tutelate (a nord il SIC “Fosso del Cerreto”-IT6010032, a Sud il Parco di Veio), sia della necessità di attestare il confine del Parco su limiti certi (viabilità, conformazione del suolo…) o su elementi morfologici del territorio ben distinguibili, o anche in base alla valutazione di escludere aree di margine eccessivamente antropizzate.

Tali osservazioni hanno condotto all’attuale fase di concertazione con l’Ente di Gestione, ma trattandosi di una diversa perimetrazione e zonizzazione rispetto a quella proposta e adottata dall’Ente nel 2002, a conclusione del processo di attuale revisione, sarà necessaria una ripubblicazione del Piano.

Mazzano Romano 16/07/07